SETTIMANA SANTA IN SARDEGNA 2011


  Settimana Santa in Sardegna
Iglesias, Settimana Santa La Settimana Santa è vissuta in molti centri della Sardegna con manifestazioni di grande intensità e riti antichissimi. Il visitatore verrà conquistato dalle alternanze di luci e ombre nelle processioni fra le vie dei paesi, dalle trame raffinate degli abiti e dei decori, dalle musiche e dai canti liturgici tradizionali che accompagnano i riti sacri, spesso con l'accompagnamento del suono di strumenti unici. Fedeli e turisti possono assistere alle rappresentazioni organizzate dalle "Confraternite" per raccontare gli ultimi giorni della vita di Gesù, fino alla resurrezione nel giorno di Pasqua. 

Sa Chida Santa inizia con sas Prammas, la processione della Domenica delle Palme. Nei giorni successivi viene rappresentata la Passione e il Venerdì Santo è il giorno del "Cristo morto". In alcuni centri, il valore rievocativo dei riti pasquali è dato dalla solennità di momenti come quello "dei Misteri" o s'Iscravamentu, l'atto con cui vengono tolti al Cristo i chiodi da mani e piedi perché possa essere deposto su una lettiga e portato in processione. Una grande esplosione di gioia popolare caratterizza ovunque la domenica di Pasqua, quando l'austerità lascia spazio ai festeggiamenti per la Resurrezione: tra applausi, lanci di fiori e strumenti tradizionali, la statua del Cristo risorto incontra quella di Maria in un inchino di saluto. 

Santu Lussurgiu la domenica delle Palme (17 aprile) si celebra su Nazarenu, una via crucis durante la quale vengono eseguiti i canti del Miserere e della Novena. Il rito principale aCastelsardo è il lunedì dopo le Palme, ‘Lunissanti’ (18 aprile): la maestosità della processione lunga 5 chilometri e la suggestione dei cori sacri creano un profondo coinvolgimento nei fedeli e nei visitatori. A Iglesias le manifestazioni hanno inizio martedì (19 aprile) con la processione dei Misteri. Nel pomeriggio del giovedì (21 aprile) si prepara il tavolo per la cerimonia del “lavabo”, imbandito con vino, pane, pesce, arance e carciofi. Il venerdì Santo (22 aprile), ad Alghero si celebra in cattedrale la Missa Fugi Fugi, al termine della quale inizia una processione per le vie del centro storico. In processione vengono portati anche gli strumenti con cui il Cristo verrà deposto dalla croce: le tenaglie, il martello e le scale. Intanto le luci della città saranno coperte da un drappo rosso. A Oliena uno dei riti più caratteristici della domenica di Pasqua (24 aprile) ès'Incontru, momento vissuto con forte coinvolgimento in tutta la Barbagia. Il rito si celebra con una suggestiva processione di due cortei. 

Consulta gli approfondimenti

Setmana Santa de l'Alguer 
Settimana Santa a Castelsardo 
Settimana Santa a Iglesias 
Settimana Santa a Oliena 
Settimana Santa a Santu Lussurgiu 



©2016 SardiniaTouristGuide - P.Iva 03202870923

?>